Gagliesi gioielli

-

vendita gioielli online

Cos'è uno smeraldo?

Lo smeraldo è una varietà minerale di berillo, che contiene infiltrazioni di cromo e, talvolta, di vanadio. Il suo colore tipico è un verde acceso e, quando completamente puro e privo di inclusioni, può essere anche più prezioso di un diamante di uguale purezza.

Il suo nome deriva dal francese smeraude, che a sua volta ricalca l'originale latino “smeragdos”, che significa semplicemente pietra verde. Tuttavia l'uomo conosce questa gemma da molto tempo: era utilizzata persino da Aztechi e Incas, che la ritenevano sacra. Ancora oggi alcune fra le principali miniere di smeraldi si trovano in Messico e in Colombia. Anche gli antichi Egizi lo utilizzavano a scopo ornamentale, e pare che lo abbiano estratto fra il 3000 e il 1500 A.C. da alcune miniere, successivamente note col nome di “Miniere di Cleopatra”.

Tuttavia, quando queste furono scoperte dai romani, erano già andate completamente esaurite. Infine, gli smeraldi sono importanti anche nella cultura orientale: è presente nel Veda, le scritture sacre della religione induista, secondo cui lo smeraldo sarebbe origine di fortuna e prosperità: “Lo smeraldo migliora il tuo benessere”.

Ancora oggi si ritiene che, in cristalloterapia, lo smeraldo abbia proprietà benefiche; secondo la letteratura new age, nel Sacro Graal, cioè la coppa in cui sarebbe stato raccolto il sangue di Gesù Cristo, sarebbe incastonato uno smeraldo, sceso direttamente dalla fronte di Lucifero. Esso è citato anche nell'Apocalisse, in cui compare al petto di un prete ebraico, e viene per questo investito di una forte simbologia.

Fra gli smeraldi più famosi, lo Smeraldo Moghul, che risale al 1695.

Si tratta di una pietra del peso di 217,8 carati, lunga 10 cm, decorata da un lato con delle preghiere, e dall'altro con dei complicati motivi floreali. Questa preziosa gemma fu aggiudicata pochi anni fa ad un anonimo compratore durante un'asta di Christie's, per l'incredibile cifra di 2,2 milioni di sterline.

Un altro smeraldo famoso è lo smeraldo Gachala, il più grande mai scoperto: pesa 868 carati e fu ritrovata nel 1967 nella miniera la Vega di San Juan, a Gachalà, in Colombia. Attualmente si trova esposto allo Smithsonian Institute di Washington, uno dei principali musei di scienze naturali del mondo.

Sempre in Colombia, conservati nella Banca centrale di Bogotà, si trovano numerosi smeraldi di prim'ordine, mentre altri sono invece incastonati sui Gioielli Reali Iraniani, e uno di questi adorna la tiara della Principessa Farah.

Lo smeraldo è una pietra molto dura. Il suo valore dipende dal fatto che la sua formazione naturale è un evento piuttosto lungo (65 milioni di anni) e raro: la solidificazione di un silicato di berillio con inclusioni di cromo. Per questa ragione, anche le pietre con qualche imperfezione sono comunque molto preziose (si dice che contengano un “giardino”, come vengono chiamate le imperfezioni). Si tratta di una pietra piuttosto difficile da tagliare, e per questo è necessaria una buona esperienza a riguardo.

Viene spesso trattata con olio di cedro, o olii industriali, per aumentarne la brillantezza e proteggerla.





Catalogo
  • ANELLI
  • BRACCIALI
  • COLLIER
  • ORECCHINI
  • parure
  • PENDENTI
  • Orologi